Archivi del mese: novembre 2013

nel buio

Sul palcoscenico c’è posto per un animale, uno solo. Tutti gli altri sono destinati a una notte eterna e senza nome. Uno dopo l’altro si immergeranno nel buio davanti alle luci del palco. Orsi che danzano, orsi che non danzano.

Annunci

meridiano di sangue

“Andavano avanti come investiti di una missione dalle origini remote, come legatari uniti da un patto di sangue a un ordine implacabile e antico. Perché sebbene fra loro ogni uomo fosse unico e distinto, la loro unione dava corpo a qualcosa che non era esistito prima, e in quell’anima comune si stendevano plaghe non più esplorabili di quelle regioni bianche sulle vecchie carte geografiche dove davvero vivono mostri e dove non c’è nulla del mondo conosciuto se non venti immaginari”

[Cormac McCarthy]


1565 ca.

pieter_bruegel_the_elder_025_cacciatori_nella_neve_1565


prostituzione

” Vado volentieri a vedere i film per ragazzini, perchè sono i soli in cui non compaiano quei banali clichés degli adulti, a base di adulterio e divorzio. Nei film di adulterio e di divorzio c’ è sempre la felicità di qualcuno che assume una funzione terribilmente importante.”Fammi felice, tesoro”, oppure: “Vuoi dunque impedirmi di essere felice’”. Sotto il nome di felicità non riesco a immaginare niente che possa durare più di uno, forse due o tre secondi. I veri film di prostitute, invece, li vedo molto volentieri, ma ce ne sono così pochi! La maggior parte sono a così alto livello che non ci si accorge nemmeno che sono film di prostitute. C’è poi un’altra categoria di donne, che non sono prostitute e non sono mogli: le pietose. Ma queste il cinema le trascura, I film ai quali vengono ammessi i bambini dai sei anni in avanti, di solito brulicano di prostitute. Non ho mai capito che cosa pensano le commissioni di censura cinematografica quando ammettono i bambini a vedere questi film. Le donne, in queste pellicole, o sono prostitute per natura, oppure lo sono soltanto in senso sociologico; ma pietose non lo sono quasi mai. Vi si vedono delle biondine che ballano il can-can in quei saloons tipo western, davanti ai rudy cowboys, cercatori d’oro o cacciatori del nord, che magari hanno vissuto per due o tre anni in completa solitudine a caccia di bestie puzzolenti. I cowboys, cercatori d’oro, cacciatori, guardano le belle, fresche biondine ballare il can-can; ma quando poi vogliono andar dietro le ragazze e salire con loro in una camera, si vedono per lo più sbattere la porta in faccia, oppure c’è qualche brutale vigliacco che li atterra con un pugno. Immagino che con questo si voglia esprimere qualcosa di virtuoso. Crudeltà là dove misericordia sarebbe l’unica cosa umana. Non c’è da meravigliarsi se poi quesi poveri diavoli cominciano a picchiarsi, a sparare. Io non capisco la morale degli americani. penso che laggiù una donna pietosa verrebbe bruciata come una strega, una donna che non lo fa per denaro e neppure per passione, ma solo per pietà della natura maschile.“

[Heinrich Böll, Opinioni di un clown]


sandro penna

“Felice chi è diverso
essendo egli diverso.
Ma guai a chi è diverso
essendo egli comune”


tutto-nulla

La speranza della redenzione. La speranza della resurrezione dei morti: è questo, del resto, il concreto fondamento della religione cristiana. Ma se le schiere di generazioni-tormentate dal male e abbattute dalla morte non resusciteranno vorrà dire che esse sono state inghiottite definitivamente dal nulla (cosiddetto).


comunisti!

Dopo i comunisti, quelli che sopporto meno sono gli anticomunisti.

[Sergej Dovlatov, Sobranie sočinenij (Raccolta delle opere), Spb, Azbuka 2000, t. 4, p. 191]

[Paolo Nori, Scuola Elementare]